Salute in viaggio
Assicurazione di viaggio

Assicurazione di viaggio: guida e consigli per viaggiare sereni

 

Viaggiare è una delle esperienze più belle che possano capitarci, visto che poche cose arricchiscono come la scoperta di luoghi nuovi.

Detto ciò è inutile negare che un viaggio, specie se verso una località sconosciuta, è sempre e comunque un piccolo salto nel vuoto, visto che non potremo mai dirci totalmente consapevoli di quello che ci aspetta.

Purtroppo, l’imprevisto è sempre dietro l’angolo. Se, da una parte, potremmo trovarci banalmente davanti al meteo sfavorevole, dall’altra esiste la possibilità di finire in situazioni realmente spiacevoli.

Ecco perché stavolta ci occuperemo di sicurezza destinata a chi vuole esplorare nuovi paesi, dando un’occhiata alle due cose più importanti quando si parla di assicurazione di viaggio: guida e consigli per viaggiare sereni.

Siete voi infatti a conoscere il vostro itinerario nel dettaglio e a sapere cosa vi permetterà di muovervi in totale tranquillità.

Detto ciò è possibile classificare le diverse opzioni innanzitutto in base ai servizi che offrono. Diamo dunque un’occhiata ad alcune delle caratteristiche che rendono un’assicurazione degna della vostra attenzione.

Assicurazione di viaggio: come sceglierla

La nostra guida parte dalla copertura delle spese mediche dal consiglio spassionato di controllare che nel vostro piano sia previsto il pagamento diretto da parte della società in questione.

Considerate che diverse assicurazioni propongono il pagamento diretto solo in caso di ricovero in ospedale e che quindi, in caso di visita in un pronto soccorso, dovreste anticipare il denaro per poi richiedere un rimborso una volta tornati in patria.

Un altro aspetto potenzialmente fondamentale è la presenza di un servizio clienti e gestione sinistri in italiano.

Immaginate infatti quanto potrebbe essere complicato gestire un’emergenza rivolgendovi a un operatore che non siete in grado di capire alla perfezione.

Assicurazione di viaggio: massimali e sottomassimali

Proviamo ora ad entrare nel dettaglio del mondo delle assicurazioni di viaggio, analizzando alcuni aspetti chiave che riguardano massimali e sottomassimali.

Tenere d’occhio i massimali è necessario per capire la portata della copertura per le spese mediche, soprattutto nella necessità del rimpatrio.

Il sottomassimale di una copertura indica il limite fissato dall’assicurazione in determinati casi. Si tratta cioè di un ulteriore limite imposto dalla compagnia in caso di problemi nel raggiungimento del massimale.

Un esempio pratico: nel caso di un massimale di 100mila euro per un nucleo di 4 persone, può essere previsto un sottomassimale di 50mila euro a persona. Ovvero: se si fa male un solo membro si ricevono 50mila euro; se più, se ne ricevono 100mila massimo.

È molto importante, infine, valutare la possibilità di gestione in tempo reale della vostra assicurazione.

Varie compagnie offrono l’opportunità di estendere la vostra copertura proprio mentre siete già all’estero. Una funzionalità utile, da applicare sia via telefono che grazie alle app.

Redazione

Redazione